Come una grande famiglia!

Ecco, tutti abbiamo lasciato un po’ di spazio, messo un piatto in più con quel pane e quel vino che ci ricorda Chi ci ha reso tutti fratelli, Chi è venuto a trovarci nel giorno della Sua festa… Ognuno di noi può festeggiare con gli “ospiti” lontani che Gesù ha fatto sedere insieme a noi in un piccolo gesto. Così è una Pasqua vera! ❤️

P.S. continueremo ad aggiungere le foto man mano che arriveranno! 🤣😆

44 gatti in fila per 6 col resto di 2?

Non conto i messaggi di auguri, i video, i vocali e i disegni che mi avete mandato in questo stranissimo compleanno! Da quando sono a Porto Torres, ogni anno una scoperta: feste a sorpresa, torte, regali, disegni e anche se siamo dentro una situazione difficile, fermare l’affetto non è possibile… e così nemmeno bloccare il mio grande GRAZIE a ciascuno di voi! Il primo regalo di questo quarantaquattresimo compleanno lo voglio pubblicare qui, perché rappresenta ciascuno di voi (anche se nel ritratto ci sono io!): colori, sorriso, felicità, luce… sono tutte qualità che caratterizzano questa bella Città e che nonostante l’emergenza ci sono ancora e sono anche più forti! Vi abbraccio forte forte tutti.

don Michele Murgia

Grazie a Flavia e a tutti quelli che oggi mi hanno fatto sentire speciale! 😘

Il nostro vaccino siete voi!

Probabilmente gli scienziati ci impiegheranno un po’ a trovare la via corretta per sviluppare un vaccino contro il coronavirus, ma sono sicuro che tanti “effetti collaterali” del Covid-19 sono curati da questa meraviglia che, con poco, riuscite a trasmettere. Cari bambini, forse i grandi in questi giorni vi sembreranno preoccupati, pensierosi, un po’ nervosi, stanchi… voi riempiteli di attenzioni: fate disegni, raccontate loro le favole che vi piacciono di più, fateli ballare e giocare con voi (anche se a volte vi sembrano un po’ antipatici). Siate teneri e coccolosi come diciamo sempre! Vedrete che saranno molto contenti ed emozionati, sapendo che questa volta siete voi a prendervi un pochino cura di loro. E sgridateli se provano ad uscire troppe volte da casa o se si lamentano, brontolano e non fanno i “compiti” che dobbiamo fare tutti. Vi abbraccio forte! Speriamo di tornare presto in chiesa insieme, perché senza chierichetti non mi ricordo cosa devo fare!

don Michele